Tesori da ricostruire

27 aprile 2017


Il 27 marzo 2016, Tadmor, piccola cittadina della Siria centrale, viene riconquistata dall’esercito regolare siriano. Fino a quel momento, per quattordici lunghi mesi, è stata in balia dello Stato Islamico e ridotta a un cumulo di macerie. Per più di un anno Daesh ha imperversato nella zona seminando panico e distruzione.

Presso Tadmor sorge uno dei più importanti siti archeologici internazionali, patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO: l’antica Palmira. Colonia romana sopravvissuta a duemila anni di storia, la città di Palmira sorgeva su uno snodo fondamentale della Via della Seta, rappresentando il punto di contatto culturale fra Oriente e Occidente. Presa di mira dalla furia iconoclasta dello Stato Islamico, Palmira, proprio come la città di Nimrud e il Palazzo Reale di Ebla, custode di un antico archivio, ha assistito alla distruzione di tesori artistici inestimabili.

Prende le mosse da questi drammatici eventi Rinascere dalle distruzioni – Ebla, Nimrud, Palmira, il focus in onda sabato 29 aprile su Sky Arte HD. Riflettori puntati sulla storia di tre reperti andati distrutti ma destinati a tornare al loro splendore originario: la statua del Lamassu, posta a guardia del Palazzo Reale di Nimrud; il soffitto del Tempio di Bel a Palmira, la Sala dell’archivio reale di Ebla. Tra immagini d’archivio e interviste ai più grandi esperti del settore, condivideremo l’angoscia della distruzione e la gioia per la rinascita di reperti archeologici di incredibile valore, considerati distrutti per sempre.