I tesori nascosti degli impressionisti

29 Dicembre 2020


Prodotto da Ballandi e Nexo Digital e diretto da Daniele Pini, nell’ambito della rassegna La Grande Arte al Cinema, il docu-film Impressionisti segreti, in onda su Sky Arte martedì 5 gennaio, trae origine dalla omonima mostra andata in scena a Roma, nella cornice di Palazzo Bonaparte.

Realizzata e prodotta da Arthemisia, la rassegna riuniva per la prima volta nella Capitale cinquanta “tesori nascosti” eseguiti da artisti del calibro di Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro e Gauguin, solo per citarne alcuni.

Ad accompagnare gli spettatori alla scoperta della strabiliante esposizione sono le due curatrici ‒ Claire Durand-Ruel, storica dell’arte esperta di Camille Pissarro e pro-nipote del celebre mercante d’arte Paul Durand-Ruel, e Marianne Mathieu, esperta di Berthe Morisot e direttrice scientifica delle collezioni del Musée Marmottan Monet di Parigi.

Ad affiancarle in questo viaggio sulle tracce degli aspetti meno noti della poetica impressionista sono i contributi di esperti quali gli storici dell’arte Alain Tapié e Sergio Gaddi, la scrittrice e saggista Melania Mazzucco, il fotografo e regista Fabio Lovino, l’artista Giuliano Giuman e il collezionista Scott Black.

La pellicola non solo descrive le peculiarità degli artisti presenti in mostra con le loro opere, ma permette di comprendere anche il “dietro le quinte” di un progetto espositivo così articolato, osservando da vicino la storia e l’architettura di Palazzo Bonaparte e alcuni momenti chiave della mostra, dalle fasi cruciali dell’allestimento fino all’inaugurazione.