Alla scoperta di ArteVisione

29 Giugno 2016


Dopo il lancio del nuovo bando dell’iniziativa promossa da Sky e Careof a sostegno dei giovani talenti nostrani del video, il canale tematico dedicato all’arte e alla cultura ripercorre storia e volti di ArteVisione 2016, omaggiando la giovane videoarte italiana.

ArteVisione è un progetto pluriennale che offre opportunità di crescita professionale alle giovani leve della scena artistica italiana, attraverso la produzione, la diffusione e la promozione di un’opera video. Rivolta a creativi under 30, nel 2016 l’iniziativa – giunta alla terza edizione – ha avuto come tema conduttore la tecnologia e la sua influenza su individui e società. Il famoso artista Adrian Paci, coinvolto nel progetto come mentore, accompagna il vincitore durante la fase di produzione dell’opera, che sarà esposta al Museo del Novecento di Milano nell’ambito della Dodicesima Giornata del Contemporaneo, il 15 ottobre prossimo.

Le prime edizioni di ArteVisione hanno prodotto opere come San Siro di Yuri Ancarani, Intervallo di Zimmerfrei, Spectaculum di Giuseppe Fanizza e Cerchio di Luca Trevisani, sono tanti i lavori che hanno preso vita negli ultimi anni grazie al progetto ArteVisione. Per l’edizione 2016 i dieci finalisti, invitati a Milano alla Fabbrica del Vapore, hanno gareggiato tra loro, proponendo idee legate al tema della tecnologia come fattore di trasformazione profonda dell’individuo.

Tra diorami, esplorazioni del Cern di Ginevra e giochi virtuali, a vincere il primo premio, la produzione e la promozione dell’opera è stato il videoartista Riccardo Giacconi, con un lavoro dedicato al cantante Alberto Camerini.