George Cukor, il regista delle donne

3 Agosto 2020


Soprannominato il “regista delle donne”, George Cukor ha rappresentato meglio di chiunque altro sullo schermo l’immagine femminile, conferendole una grazia, uno stile e un’ironia mai visti prima.

È stato uno dei grandi maestri della “sophisticated comedy”, in cui si è distinto per uno stile vivace ed elegante, e per una disinvolta direzione degli attori (in particolare delle attrici), ma ha eccelso anche in altri generi, come il dramma e il musical.

Cukor diresse più di sessanta film tra il 1930 e il 1981, anno della sua ultima pellicola, Ricche e famose, con Jacqueline Bisset e Katharine Hepburn. Nel 1982 gli fu consegnato il Leone d’oro alla carriera al Festival del Cinema di Venezia.

Cukor fu nominato all’Oscar cinque volte, vincendolo per My fair lady nel 1964. Ma soprattutto diresse venti attori nominati e cinque che conquistarono la statuetta, a dimostrazione del suo talento di “regista” puro, e di affidabile esecutore dei progetti degli studios. A lui è dedicato l’episodio della serie I maestri del cinema in onda su Sky Arte lunedì 3 agosto.


TAG >