Il mio nome è Ingrid Bergman

30 Agosto 2018


Osannata da pubblico e critica, Ingrid Bergman è stata una delle attrici più talentuose del panorama cinematografico recente, lasciando un indelebile segno del proprio passaggio nella storia della settima arte.

Venerdì 31 agosto Sky Arte offrirà al pubblico Io sono Ingrid, il documentario diretto da Stig Björkman nel 2015, in seguito all’incontro con la figlia dell’attrice, Isabella Rossellini, che ha contribuito a ripercorrerne la storia e la carriera. Documenti d’archivio, appunti, lettere, diari e le interviste con figli e amici restituiscono un ritratto esaustivo di una donna celebrata come uno dei volti più noti dell’epoca d’oro di Hollywood, vincitrice di tre premi Oscar.

Celebri le pellicole che la videro protagonista ‒ dall’indimenticabile Casablanca a Io ti salverò, fino a Stromboli terra di Dio, diretto da Roberto Rossellini, Assassinio sull’Orient Express, che le valse l’Oscar come miglior attrice non protagonista, e Sinfonia d’autunno, con la regia di un altro talento svedese della celluloide, Ingmar Bergman.