I mille volti di David Bowie

3 Agosto 2018


Sarà una serata all’insegna della musica quella in onda su Sky Arte domenica 5 agosto. In particolare lo sguardo si poserà sulle vicende artistiche dell’indimenticato David Bowie, scomparso nel 2016.

Lo speciale approfondimento prenderà il via con David Bowie – L’uomo dai mille volti. La panoramica sulla carriera e le storia del Duca Bianco troverà un contesto quanto mai adatto nel castello di Hérouville, a nord ovest di Parigi. Un luogo leggendario – che un tempo fece da cornice alla storia d’amore fra Chopin e George Sand – dove Bowie soggiornò per diversi mesi, all’epoca in cui la sua musica si apprestava a conquistare il mondo. Immagini d’archivio, interviste ai suoi collaboratori più stretti e le cover delle sue canzoni, realizzate da artisti del calibro di Lou Doillon, Alain Chamfort, Chilly Gonzales, Barbara Carlotti, Jeanne Added, restituiranno al pubblico un ritratto autentico e sentito di Bowie.

A seguire Hansa Studios ‒ da Bowie agli U2 – La musica ai tempi del Muro renderà omaggio ai leggendari studi di registrazione berlinesi, che Bowie preferì, per primo, a quelli americani. Qui l’artista parlava del Muro nel testo della famosissima Heroes, mentre l’amico Iggy Pop concepiva The Passenger ispirandosi ai viaggi a bordo delle carrozze della U-Bahn e della S-Bahn. Non soltanto Bowie e Iggy Pop, ma anche Nick Cave e U2 sono transitati per gli Hansa Studios. Grazie a un ricco archivio di immagini e all’esclusivo accesso agli studi, il film racconta, attraverso interviste a solisti, band, ingegneri e produttori, la vita degli Hansa Studios, da fabbrica di hit del pop tedesco a simbolo di una generazione di artisti in cerca di sperimentazioni sonore.