Riflettori puntati su Emilio Vedova

5 dicembre 2019


A cento anni dalla nascita di Emilio Vedova, Sky Arte rende omaggio al pittore veneziano con la proiezione del documentario Emilio Vedova ‒ Dalla parte del naufragio, in onda giovedì 5 dicembre. Grazie a video d’archivio inediti e alla voce narrante di Toni Servillo – impegnato nella lettura dei diari di Vedova –, il documentario ripercorre le vicende professionali e private dell’artista, calandole nel contesto storico italiano – dalla società post-agricola al fascismo, dalla lotta partigiana al dopoguerra fino alle nuove avanguardie creative.

Cuore pulsante della pellicola resta l’opera, descritta nella sua accezione fisica, spaziale e cromatica, complice un approccio scientifico accurato che risuona anche nella regia di Tomaso Pessina. Il documentario racconta il farsi dell’opera di Vedova, dai disegni giovanili ai lavori geometrici e dai colori accesi del dopoguerra, dall’approdo all’arte espressionista e informale degli Anni Sessanta alle esperienze dei Plurimi, dei Tondi e delle grandi tele degli Anni Ottanta, fino ai lavori dell’ultimo periodo.

Il documentario è arricchito da interviste a curatori e critici, collaboratori, amici e colleghi di Vedova, tra cui Alfredo Bianchini (presidente della Fondazione dedicata a Emilio e alla compagna di una vita, Annabianca), Germano Celant, Karole Vail (direttrice della Guggenheim Collection e nipote di Peggy), Fabrizio Gazzarri, storico assistente di Vedova, e Georg Baselitz, il grande pittore tedesco amico di Vedova.