Frankenstein, 200 anni dopo

5 Marzo 2019


Capolavoro della letteratura ottocentesca e non solo, Frankenstein di Mary Shelley fece scalpore all’epoca della sua pubblicazione sia per la storia narrata ‒ quella di uno scienziato pazzo che crea la vita ‒ sia per l’identità della sua autrice ‒ una donna, appunto, fatto scioccante per l’epoca.

Il documentario Frankenstein Unplugged, in onda martedì 5 marzo su Sky Arte, ripercorre la storia di un romanzo scritto nel cosiddetto “anno senza estate”, il 1816, a causa dell’eruzione del vulcano Tambora, che generò una serie di preoccupanti conseguenze climatiche.

La pellicola prende le mosse dalla Festa di Teatro Eco Logico che, in occasione del bicentenario dell’opera, ha invitato un gruppo di talentuose attrici a leggerla ‒ Maya Sansa, Cristina Donadio, Manuela Mandracchia, Silvia Gallerano e Laura Mazzi. Un modo per veicolare la grande modernità di un romanzo reso ancora più suggestivo dalla straordinaria sensibilità della sua autrice.