Tutta la magia di Venezia

5 Agosto 2016


È una delle città più visitate al mondo. Custode di una storia millenaria e di bellezze senza tempo. Costruita sull’acqua e dunque emblema di un paesaggio urbano difficilmente imitabile. È Venezia, l’ineguagliabile meraviglia dell’Adriatico, da sempre crocevia di culture e commerci, a metà strada tra Oriente e Occidente. Sarà proprio lo straordinario capoluogo veneto il protagonista della Notte a Venezia, in onda sabato 6 agosto su Sky Arte HD. Un viaggio tra scorci mozzafiato e luoghi che hanno fatto la storia di una città unica nel suo genere.

La serata si aprirà con Harry’s Bar, il documentario di Carlotta Cerquetti intitolato a una delle istituzioni lagunari per eccellenza. Nato nel 1931 in seguito a un gesto di generosità compiuto da un giovane barman dell’Hotel Europa, Giuseppe Cipriani, nei confronti di un cliente americano rimasto senza soldi, di nome Harry Pickering, il locale veneziano ha assunto nel tempo un prestigio senza pari. Crocevia di scrittori, pittori, registi, divi del cinema, re, regine e tanti buongustai, l’Harry’s Bar è diventato una vera e propria leggenda, gestita da Arrigo Cipriani, figlio di Giuseppe. Intrecciando la storia di Venezia con quella del celebre bar, le voci di vari personaggi coinvolti nelle vicende veneziane conducono la narrazione – tra cui Achille Bonito Oliva, Ottavia Piccolo e Naomi Campbell – in contrappunto con le storie legate al locale, raccontate dal proprietario Arrigo.

La serata proseguirà con l’episodio di Sette Meraviglie dedicato a Venezia e a uno degli edifici sacri più conosciuti al mondo, la Basilica di San Marco. Ora cattedrale della città lagunare, le sue origini coincidono quasi con la fondazione della città. La primissima chiesa di San Marco risale all’832, ma già prima dell’anno Mille era stata nuovamente edificata. Sopravvissuta al tempo grazie anche alla sua centralità nella vita cittadina, la Basilica ha sviluppato nei secoli le splendide fattezze che la contraddistinguono oggi, tra fregi, sculture e sfavillanti mosaici, frutto delle innumerevoli contaminazioni tra Est e Ovest connaturate alla città stessa.

Sarà poi la volta di Venezia Pop, la pellicola firmata da Antonello Sarno. Un itinerario per immagini alla scoperta delle tappe salienti della celeberrima Biennale d’Arte di Venezia, durante il cinquantennio intercorso tra il 1928 e il 1978. Alternando preziose immagini tratte dai cinegiornali dell’Archivio Studio Luce alle testimonianze dei tanti volti che hanno partecipato alla rassegna, il film conta sulla viva voce di Marina Abramović, Achille Bonito Oliva, Germano Celant, Francesco Bonami, Michelangelo Pistoletto, Enzo Cucchi e Bice Curiger, solo per citarne alcuni.

Il grande fascino di Venezia è anche legato a una tradizione da sempre emblema della città, quella del Carnevale. Tra le tante feste che animano la Laguna durante il periodo carnevalesco, Il Ballo del Doge, protagonista dello speciale in onda in chiusura di serata, è decisamente la più esclusiva. Morgan Witkin, brillante giornalista americana scelta come madrina della serata, ci accompagnerà tra le sale barocche di Palazzo Pisani Moretta, al cospetto di cantanti d’opera e maschere della commedia dell’arte, intriganti ballerine di burlesque e virtuosi musicisti. Sarà lei a “violare” il segretissimo backstage dell’evento, rivelando la minuziosa cura del dettaglio che si cela dietro un appuntamento dal fascino assoluto.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #NotteAVenezia.