Ava Gardner e la Spagna

5 Luglio 2019


Correva l’anno 1954 quando Ava Gardner, all’apice del suo successo grazie a un talento cinematografico senza eguali, cavalcava la notorietà raggiunta grazie a film leggendari come I Gangsters, Pandora, Mogambo e la Contessa Scalza.

Prende le mosse da quell’epoca il documentario Ava Gardner – La ribelle di Hollywood, in onda su Sky Arte sabato 6 luglio: un approfondimento sulla svolta che l’attrice decise di imprimere alla sua esistenza e alla sua carriera, decidendo di lasciare il mondo dorato di Hollywood per trasferirsi a Madrid, nel cuore della Spagna sottomessa al regime dittatoriale di Franco.

Una scelta che cambiò il corso dei successivi quattordici anni, trascorsi dalla Gardner in Spagna, sullo sfondo di un Paese complesso, ma di cui l’attrice si innamorò all’istante.