Valerio Berruti e la storia di Nina

6 Novembre 2018


Infanzia e libertà, temi cari a Valerio Berruti, rappresentano il fil rouge anche della sua opera più recente, La storia di Nina, cortometraggio animato prodotto da Sky Arte e reso ancora più emozionante dalla colonna sonora di Ludovico Einaudi.

Sarà proprio la viva voce dell’artista originario di Alba ad accompagnare il pubblico dietro le quinte della pellicola nel corso del documentario omonimo, in onda martedì 6 novembre su Sky Arte, chiarendone le origini attraverso la Giostra di Nina, monumentale installazione che ha dato vita al progetto.

Le note di Einaudi ‒ una partitura circolare ed emotiva, in sintonia con l’assenza di dialoghi del cortometraggio ‒ accolgono i visitatori della mostra allestita fino al 25 novembre presso la chiesa medievale di San Domenico ad Alba, nell’ambito della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, sotto la curatela di Arturo Galansino, che chiarirà i dettagli della rassegna e illustrerà i punti cardine della poetica di Berruti.

La grande giostra, vera e funzionante, costituisce il fulcro della mostra albese, mentre i fotogrammi dipinti a mano che compongono La storia di Nina schiudono agli spettatori del documentario gli orizzonti immaginifici della creatività di Berruti.