Ricordando Mimmo Rotella

6 Ottobre 2016


È stato uno degli artisti più rivoluzionari del suo tempo, capace di leggere la realtà in maniera inedita e di tradurla in colore e opera utilizzando tecniche non comuni come il decollage dei manifesti pubblicitari dai muri delle città. A dieci anni dalla sua scomparsa, Sky Arte HD omaggia Mimmo Rotella con lo speciale Strappi di vita, in onda venerdì 7 ottobre.

Nel corso del documentario è lo stesso Rotella a tirare le fila di un dialogo a più voci con chi lo ha accompagnato durante un intenso percorso di vita e carriera, gli amici, i critici, i colleghi, i galleristi, la famiglia. Tra i preziosi materiali che compongono la pellicola c’è anche la lunga chiacchierata “postuma” con Germano Celant, che inquadra l’opera dell’artista all’interno del contesto storico, artistico e sociale cui egli apparteneva.

Non mancheranno i ricordi degli amici, come Christo e Alviani, gli aneddoti divertenti e i racconti dei professionisti con cui Rotella collaborò. Cecile Debray, conservatrice del Centre Pompidou di Parigi, evocherà la lunga strada percorsa dall’artista – partito da Catanzaro e giunto tra le sale dei grandi musei –, i galleristi Marconi, Tega e Schwarz descriveranno i record conseguiti da Rotella nelle recenti aste internazionali, senza dimenticare la presenza delle opere di Rotella in prestigiose collezioni private, come quella di Santo Versace, e nelle dimore dello star system mondiale, come sottolineato da Johnny Depp e Al Pacino.