Il cinema 3D è vintage

7 Ottobre 2016


Il legame della settima arte con la terza dimensione è un tema tutt’altro che contemporaneo. A conferma di questa affascinante tesi, Sky Arte HD regalerà al suo pubblico Viaggio nel cinema in 3D – Una storia vintage, il documentario in onda sabato 8 ottobre.

Prodotta da Sky 3D e Sky Cinema, realizzata da Stand by Me, diretta da Jesus Garces Lambert e presentata in anteprima mondiale alla 73esima Mostra d’Arte Cinematografica Internazionale della Biennale di Venezia nella sezione Venezia Classici, la pellicola propone un emozionante itinerario attraverso l’evoluzione del linguaggio e della tecnologia 3D – già presente nello storico L’Arrivée d’un train en gare de la Ciotat dei fratelli Lumière e nelle sperimentazioni di Méliès –, raccontando di tutti quegli uomini e quei film che hanno gettato il seme di una tridimensionalità oggi acclamata da innumerevoli appassionati di cinema in tutto il mondo.

La voce narrante del documentario – che ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Cinema – appartiene a Sergio Castellitto e guiderà il bambino protagonista del lungometraggio tra i film e i personaggi che hanno fatto la storia del 3D, evocando le vicende dei pionieri visionari che, con pochi mezzi e molta immaginazione, hanno contribuito a dar forma tridimensionale “alla materia di cui sono fatti i sogni”.

Dal primo film girato “fortuitamente” da Georges Méliès nel 1903, ai fratelli Lumière, passando per l’età dell’oro degli anni Cinquanta con capolavori del calibro de Il delitto perfetto di Alfred Hitchcock e Il mostro della laguna nera, fino alle più spettacolari pellicole di genere degli anni Ottanta, come Lo squalo 3-D e Amityville 3-D, e degli anni Duemila, con la riedizione 3D di Top Gun a trent’anni dal suo debutto, sono innumerevoli le pellicole che hanno determinato il successo di una tecnica ormai affermata.