Una domenica italiana

7 Ottobre 2016

piazza san marco venezia

Sarà una giornata interamente all’insegna del Belpaese quella che Sky Arte HD regalerà al suo pubblico domenica 9 ottobre. Tra bellezze artistiche, paesaggistiche e qualche incursione nel cinema, Un giorno in Italia ci farà apprezzare ancora una volta le meraviglie del territorio nostrano.

Al risveglio ci aspetta l’episodio di Sette Meraviglie dedicato al Cenacolo leonardesco. Monumentale capolavoro realizzato dal maestro toscano, nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Milano, il Cenacolo ha subito un importante intervento di conservazione e valorizzazione, grazie anche a un innovativo sistema di illuminazione, che rende la visita all’opera di Leonardo un’esperienza davvero emozionante.

Restando in tema di capolavori dell’artista toscano, la puntata di Capolavori Svelati omaggerà Leonardo e la misteriosa Gioconda. Greta Scacchi ci accompagnerà a Parigi per un incontro ravvicinato con il più noto ed enigmatico ritratto di Leonardo. Chi si cela dietro lo sguardo sornione della Monna Lisa? Cosa ci comunica attraverso il suo sorriso appena abbozzato? Saranno queste le domande cui l’intrigante approfondimento cercherà di dare risposta.

Un salto nella Capitale ci farà vivere il viaggio a tre dimensioni di San Pietro e le Basiliche papali di Roma 3D. Realizzata insieme al Centro Televisivo Vaticano, in collaborazione con Nexo Digital, Magnitudo Film e Sky Arte HD, l’emozionante pellicola propone un viaggio tridimensionale attraverso le quattro Basiliche Papali di Roma e i loro tesori: San Pietro – una delle 25 mete più visitate al mondo – San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo Fuori le Mura. Il fil rouge narrativo prenderà il via da alcuni brani tratti dalle Passeggiate Romane di Stendhal, interpretati da Adriano Giannini, mentre quattro famosi esperti illustreranno la storia della Basiliche e delle opere custodite tra le loro mura.

L’approfondimento I bronzi di Riace ci guiderà, invece, alle radici di un capolavoro millenario: le due statue in bronzo emerse dai fondali del mare di Riace nel 1972. Preservate dalle acque, le due statue greche risalenti a 2500 anni fa continuano a essere al centro di un’indagine serrata per stabilirne l’effettiva provenienza, tra mistero e storia.

Un nuovo spostamento nella Capitale ci farà scoprire l’episodio di Sette Meraviglie dedicato a Roma e alla Via Appia antica, una delle strade più famose al mondo, che riflette la storia di una potenza ineguagliabile. Le strade consolari che partivano da Roma erano fondamentali per la viabilità dell’impero e oggi quelle stesse strade sono integrate nel tessuto urbano di una Roma moderna, che conserva intatta la magia di un passato tutto da scoprire. La Via Appia, in particolare, racconta il fascino di una città unica, che custodisce ancora oggi le vestigia di una storia gloriosa. Scopriremo le origini delle meraviglie nate ai suoi lati: dalla Villa dei Quintili al Capo di Bove fino al Mausoleo di Cecilia Metella.

A seguire, il documentario Musei Vaticani – Tra cielo e terra ci restituirà l’illusione di una spettacolare esperienza immersiva tra capolavori entrati nella Storia. Avremo la sensazione che i nostri passi risuonino lungo i monumentali corridoi, mentre lo sguardo potrà ruotare a trecentosessanta gradi per cogliere tutta la bellezza di opere ineguagliabili – dalla Scuola di Atene dipinta da Raffaello all’incredibile Cappella Sistina affrescata da Michelangelo.

Una virata a nord ci porterà in Liguria, protagonista dell’episodio di Sei in un Paese Meraviglioso. Da Portofino, un gioiello di città incastonato tra un mare di un azzurro eccezionalmente terso e i verdissimi boschi sul promontorio alle sue spalle, raggiungeremo l’Abbazia di San Fruttuoso, incredibile quinta architettonica di una delle più belle calette liguri. Spostandoci verso le Cinque Terre, scopriremo invece cosa ci riserva la riviera di Levante. A farci da guida in questa seconda parte del nostro tour, il comico Dario Vergassola e il suo inconfondibile accento ligure. Un altro episodio della serie ci farà conoscere le meraviglie della Toscana, da Pistoia, con il suo museo sotterraneo, al piccolo borgo di Impruneta e ai bellissimi colli del Chianti, un’oasi di pace a due passi da Firenze.

Sarà poi il turno di un grande capolavoro italiano, la cui storia resta un vero e proprio rompicapo per gli storici dell’arte contemporanei, la Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d’Assisi. Operazione Caravaggio, l’affascinante produzione Sky Arte HD, ripercorrerà le intricate vicende della straordinaria tela di Caravaggio. Rubata a Palermo nel 1969 e mai più ritrovata, l’opera è stata oggetto di un incredibile rifacimento, a opera del team di esperti della Factum Arte di Madrid.

Un simbolo del potere imperiale sarà, invece, al centro dell’approfondimento Domus Aurea. Grazie a immagini mozzafiato, scopriremo i segreti di un luogo unico nel suo genere. Finalmente riportato al suo splendore originario grazie a un lungo e accurato restauro, questo inestimabile tesoro artistico è testimone della ricchezza e della raffinatezza raggiunte dalla civiltà romana.

Un salto al Sud e saremo a Pompei. Cosa accadde, precisamente, in quel giorno del 79 d.C.? A rispondere sarà il documentario Pompei – La città sospesa nel tempo, con perizia scientifica. Non aspettatevi la classica lezione di archeologia, quanto piuttosto una vera e propria investigazione condotta sui calchi delle vittime stesse dell’eruzione, sorprese nelle loro attività quotidiane da quella cenere incandescente che ne riporterà fedelmente le forme. Senza spostarci dalla Campania, assisteremo a Pompei – Eternal Emotion il cortometraggio di Pappi Corsicato. Nato come video promozionale per conto della Regione Campania, il breve film si è rivelato presto un capolavoro capace di concorrere in diversi festival internazionali.

Il secondo episodio di Shakespeare in Italy, la mini-serie targata BBC e dedicata al legame fra il drammaturgo e il nostro paese, rivela quanto l’Italia sia stata una innegabile fonte di ispirazione per la creatività del Bardo. Grazie a un’interessante rilettura delle sue opere condotta da Francesco Da Mosto, andremo alla scoperta dei luoghi – reali – dove l’immaginario dell’autore elisabettiano ha trovato terreno fertile.

Sarà poi la tecnologia a mostrarci il capoluogo toscano dall’emozionante punto di vista della terza dimensione durante Firenze e gli Uffizi 3D – Viaggio nel cuore del Rinascimento. Il film si snoda attraverso 150 opere d’arte e 10 location simbolo della Firenze rinascimentale: dalla Cappella Brancacci alla Cupola del Brunelleschi, da Palazzo Vecchio alle Gallerie dell’Accademia, sino agli Uffizi, fulcro del film. A guidarci sarà la voce dell’attore inglese Simon Merrells che, nel ruolo di Lorenzo il Magnifico, racconterà la “sua” Firenze, creando appassionanti rimandi tra passato e presente.

Anche le riprese di Sette Meraviglie – Firenze saranno altrettanto spettacolari. Le telecamere si spingeranno fino alla cupola del Brunelleschi, per uno sguardo mai così approfondito e ravvicinato sull’impresa ingegneristica e architettonica più incredibile dell’epoca.

Un rapido cambio di genere introdurrà il documentario Viaggio nel Cinema in 3D – Una storia Vintage. La voce narrante del documentario – che ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Cinema – appartiene a Sergio Castellitto e guiderà il bambino protagonista del lungometraggio attraverso i film e i personaggi che hanno fatto la storia del 3D, evocando le vicende dei pionieri visionari che, con pochi mezzi e molta fantasia, hanno contribuito a dare una forma tridimensionale “alla materia di cui sono fatti i sogni”.

Spostandoci nel campo delle arti visive, Mimmo Rotella – Strappi di vita ripercorrerà la storia umana e professionale di uno degli artisti più rivoluzionari del suo tempo, capace di leggere la realtà in maniera inedita e di tradurla in colore e opera utilizzando tecniche non comuni, come il decollage dei manifesti pubblicitari dai muri delle città. A dieci anni dalla sua scomparsa, amici, colleghi e familiari condivideranno i ricordi di vita vissuta insieme al talentuoso artista originario di Catanzaro.

La lunga giornata dedicata al patrimonio culturale italiano si concluderà con una incredibile compilation di episodi della serie Sette Meraviglie. Partiremo da Assisi, con la splendida Basilica di San Francesco, per poi dirigerci verso Genova e i Palazzi dei Rolli, gli edifici cinquecenteschi più prestigiosi della città, destinati ad accogliere i potenti ospiti della Repubblica durante le loro visite. Saremo poi a Siena, custode, insieme alla sua Piazza del Campo, di una storia secolare, che affonda le radici in tempi lontani, il cui ricordo resta ben vivido nel presente. La destinazione successiva sarà la Puglia e l’inestimabile gioiello del Salento, Lecce, vero e proprio simbolo del Barocco. Un altro balzo geografico ci porterà a Torino, nello specifico alla Venaria Reale. È il 13 luglio 1658 e sono 120 gli Scudi d’oro che Carlo Emanuele II, Duca di Savoia, paga ai Marchesi di Ceva per l’acquisto di un terreno nei pressi di Altessano Superiore. Sarà il primo passo verso il grande sogno perseguito dei vari regnanti che si succederanno in casa Savoia: realizzare una Reggia che non sia paragonabile alle altre. Di nuovo in Puglia, raggiungeremo Castel del Monte, l’edificio fatto costruire nel corso del 1200 dal celeberrimo Federico II. Ammireremo poi I Sassi di Matera, dichiarati Patrimonio dell’Umanità nel 1993, emblema di una città unica, Siracusa, la Pentapoli, con le sue leggendarie vestigia della civiltà mediterranea, Padova e la straordinaria Cappella degli Scrovegni, unicum architettonico e pittorico reso eccezionale dall’intervento di Giotto, Ravenna, dove i preziosi mosaici del Mausoleo di Galla Placidia e la calotta absidale di Sant’Apollinare in Classe ci aiuteranno a far luce su tecniche antiche, Venezia e la sua iconica Basilica di San Marco, Urbino e il suo storico Palazzo Ducale, voluto dalla dinastia dei Montefeltro, Caserta e la sua splendida Reggia, Agrigento, ideale confine tra Grecia e Italia e parco archeologico più esteso al mondo, Pompei e la sua antichissima storia e, infine, Mantova, custode di Palazzo Te, voluto da Francesco II Gonzaga, capolavoro di ingegneria civile realizzato su un’area strappata con tenacia alle paludi generate dal fiume Rio.

Commentate sui social network la speciale giornata utilizzando l’hashtag #UnGiornoInItalia.