Le spericolate star di Hollywood

6 Novembre 2015


Il cinema è spesso una terra di confine, dove realtà e finzione si intrecciano e i limiti tra la vita privata e quella professionale di un attore si mescolano in maniera indistricabile. Alcune delle più fulgide – e contrastate – stelle della recitazione hanno portato sul grande schermo una parte delle loro emozionanti e audaci esistenze. A loro è dedicato lo speciale Vite spericolate, in onda lunedì 9 novembre su Sky Arte HD.

Aprirà la serata all’insegna delle Vite da star un appassionante approfondimento in prima visione sull’indimenticabile Steve McQueen, uno degli attori che hanno dominato la scena cinematografica degli anni Sessanta e Settanta del Novecento. Famoso per il suo atteggiamento spregiudicato e decisamente anti-eroico, McQueen fu capace di infondere ai propri personaggi un pizzico della sfrontatezza che lo caratterizzava, dando vita ad una galleria di volti passati alla storia -dal cowboy de I magnifici sette all’audace capitano Virgil Hilts protagonista de La grande fuga. Senza dimenticare il controverso Le 24 Ore di Le Mans, dove la passione di McQueen per le corse trovò un parallelismo immediato nella fiction.

Amico dello stesso McQueen, anche Paul Newman sarà uno degli ospiti d’onore della speciale nottata, con un’altra puntata inedita di Vite da star. Vincitore di tre premi Oscar, sei Golden Globe e un Emmy Award, l’attore dallo sguardo magnetico condivise con il collega l’amore per le corse automobilistiche, coltivando il sogno mai realizzato di intraprendere la carriera di pilota. L’afflato temerario dell’attore trovò comunque sfogo in film divenuti pietre miliari nella storia del cinema, come Lo spaccone, Nick mano fredda e La stangata.

Chi altri potrebbe chiudere l’audace serata dedicata alle vite spericolate delle star se non il leggendario Marlon Brando? Icona per intere generazioni, l’affascinante attore statunitense non smise di interpretare il ruolo del “bello e dannato”, nel lavoro e nella vita. Basti pensare alla storica scelta compiuta da Brando quando si rifiutò di ritirare il suo secondo Oscar – vinto per Il padrino – in segno di solidarietà nei confronti dei nativi americani, secondo l’attore discriminati dalla stessa Hollywood. Un gesto eclatante per una personalità allergica ai compromessi.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #ViteSpericolate.