Rock a quattro mani. Firmato Fiumani e Pelù

24 Marzo 2015

Federico Fiumani e Piero Pelù

Esce oggi il brano d’esordio di una nuova avventura artistica, che vede fianco a fianco due icone del rock italiano: la canzone s’intitola Buchi nell’acqua, gli autori sono nientemeno che Federico Fiumani e Piero Pelù. Li abbiamo incontrati entrambi a Firenze, la loro città, proprio nel negozio di dischi di cui sono assidui frequentatori sin dall’adolescenza. Alle 22:10, a consegnarci i Ritratti della loro esperienza artistica – in esclusiva su Sky Arte HD – saranno gli stessi rocker.

Proprio Federico Fiumani – leader dei Diaframma – ci riporta all’origine della loro storia, di un’amicizia che attraversa 30 anni di musica, contribuendo a scriverne capitoli memorabili: “Io e Piero ci conosciamo da una vita, esattamente dal 1978, quando eravamo tra i pochi appassionati di musica Punk a Firenze. Tutti e due col pallino di tradurre in musica questa passione”.

Piero Pelù – cofondatore e leader dei Litfiba, di nuovo alla voce del gruppo dal 2009 – ribadisce dal canto suo che “Per noi fare musica è stata una necessità psicofisica; solo attraverso la scrittura ci siamo potuti liberare ed esprimerci. Se a questo poi aggiungi della bella musica, che coinvolge anche tutto il tuo corpo, come succede a me quando sono sul palco, allora hai trovato la medicina migliore per la tua anima”.

Sin dagli anni Ottanta, ai tempi di Siberia e Desaparecido, Pelù e Fiumani hanno incrociato a più riprese i rispettivi percorsi artistici, a cominciare dai tanti concerti – italiani e all’estero – in cui hanno condiviso lo stesso palco. Di più, nel 1985 la canzone Amsterdam viene reinterpretata sia dai Diaframma sia dai Litfiba, per un “maxi 45 giri”.
Dopo tutti questi momenti di musica e vita in comune, finalmente i due rocker hanno deciso di scrivere un brano a quattro mani. “Ci siamo mandati pezzi di testo via via che ci venivano in mente, senza una direzione precisa, correggendo e aggiungendo. Poi una volta che il testo ci sembrava finito ci siamo visti e in un pomeriggio abbiamo scritto la musica, diciamo che la strofa è mia e il ponte e ritornello è suo e che ognuno canta le cose che ha scritto”, spiega ancora Fiumani.
Il resto della storia, i nostri spettatori potranno ascoltarla stasera dalla viva voce dei suoi protagonisti.

La curiosità – Buchi nell’Acqua esce per Etichetta Diaframma/Self Distribuzione… in vinile! Naturalmente, allegato al disco da 10 pollici viene accluso un più moderno CD, ma la scelta del formato vintage è un chiaro omaggio agli esordi musicali di Fiumani e Pelù. Lo dimostra il fatto che sul lato b del disco viene riproposta proprio la versione di Amsterdam del 1985, registrata nella mitica cantina di Via De’ Bardi a Firenze.