Una serata con Sting

2 settembre 2014


Ha scritto una pagina decisiva del pop d’autore, riuscendo nel miracolo di trovare una sintesi tra il rock e i ritmi reggae esplosi all’attenzione del mondo alla fine degli Anni Settanta; filtrando il tutto alla luce delle correnti new wave e della stagione d’oro del punk inglese. Sting è stato, insieme ai suoi Police, una figura fondamentale per il mondo dello spettacolo. E lo è tutt’ora, come dimostra la serata con cui Sky Arte HD ne celebra il genio.

Si parte con la puntata di Video killed the radio stars dedicata alla memorabile videografia dei Police, tra i primi gruppi a intuire le potenzialità del nuovo mezzo espressivo ed usarle per incantare i fan. Memorabili le atmosfere malinconiche sottolineate dal bianco e nero di Every breathe you take , altrettanto la jam session al fast food che fa da sfondo di Message in a bottle  o le scorribande nella metropolitana di Tokyo di So lonely .

A seguire saliamo a bordo di The Last Ship, l’ultimo progetto musicale dell’ex Police. Un lavoro dalla forte carica introspettiva, nato riflettendo sulle proprie origini, in un intreccio tra la sfera individuale e quella collettiva. Con Sting a ricordare l’infanzia passata a Newcastle, segnata dal confronto con le dure condizioni di vita dei portuali di Wallsend: eroi d’altri tempi, condannati dall’incedere della modernità a un ruolo sempre più marginale.

Il dramma della disoccupazione e le ripercussioni sociali che questa ha portato sul tessuto della comunità locale sono tra i temi che l’artista affronta in modo puntuale, alternando brani dall’incedere più riflessivo a pezzi carichi di ansia di riscatto, voglia di reagire. The Last Ship , musical presentato a Chicago lo scorso inverno, riceve l’ideale testimone di Brecht e Kurt Weill, aggiornando in modo vincente i canoni del teatro di denuncia.

Commenta con noi la serata sui social network seguendo l’hashtag #StingNight

La curiosità – Già attore per Terry Gilliam e David Lynch, Sting ha rischiato di essere ingaggiato anche da Francis Ford Coppola. Pare che il cantante fosse stato preso in seria considerazione per il ruolo di Dracula, poi assegnato a Gary Oldman, nell’omonimo film degli Anni Novanta.


TAG >

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close