Una presentatrice da Oscar

9 Marzo 2016


Dopo l’incredibile esordio di ieri sera dedicato alla storia d’amore tra i leggendari Johnny Cash e June Carter, Artists in Love, la nuova produzione Sky Arts Production Hub, promette di regalare al pubblico un intenso calendario di appuntamenti con le celebri coppie dell’arte, in onda ogni martedì sera, in prima visione.

Il compito di rendere il racconto ancora più emozionante spetta all’affascinante Samantha Morton, che ci guiderà alla scoperta delle storie d’amore più romantiche, controverse e originali nate fra pittori, musicisti, cantanti, ballerini e le loro muse. Star di fama internazionale, l’attrice inglese ha saputo farsi strada nel mondo della recitazione fin dalla giovane età. Dopo il debutto cinematografico nel film Under the Skin, nel 1997, la Morton interpretò il ruolo di Hattie nel film di Woody Allen Sweet and Lowdown, che le valse la nomination all’Oscar come miglior attrice non protagonista nel 2000.

A partire da quel momento, l’ascesa al successo fu vertiginosa. Dopo aver recitato in Minority Report di Steven Spielberg, l’attrice ricevette una seconda nomination all’Oscar come miglior attrice per la sua interpretazione nel film In America, di Jim Sheridan. Ammaliante sirena nel videoclip degli U2 Electrical Storm, la Morton ha poi recitato accanto a Johnny Depp in The Libertine ed è stata candidata ai BAFTA nel 2008 come miglior attrice non protagonista nel film Control di Anton Corbijn. Un curriculum di tutto rispetto per la conduttrice della nuova serie dedicata all’amore.

[Immagine in apertura: Samantha Morton, photo Daniele Cruciani per Sky Arte]