Un duello a colpi di bomboletta spray

31 Agosto 2015


Se pensate che la street art sia semplicemente una forma di decorazione urbana, vi sbagliate. Certo, con i suoi colori e i tratti spesso marcati, è un’arte piacevole da vedere che arricchisce il paesaggio urbano con opere di pubblico godimento. Ma la street art è provocazione, messaggio sociale che dalla strada nasce e lì ritorna; è una disciplina dura, innanzitutto a livello tecnico: nessuno studio d’artista per i writer, che operano con tempi di realizzazione strettissimi… e ostacoli di ogni genere.

Proprio sul tasso adrenalinico dell’arte urbana gioca Street Art Master, eccitante nuova serie che ha inizio su Sky Arte HD martedì 1 settembre, in prima visione. 10 giovani talenti della street art statunitense si troveranno a dover dare prova delle loro abilità sotto gli occhi attenti di un maestro dei graffiti, Justin BUA, che per l’occasione vestirà i panni di conduttore e giudicherà le opere realizzate nelle due prove al centro di ogni episodio.

Sono diverse, infatti, le tecniche e le difficoltà con cui i nuovi street artist saranno chiamati a confrontarsi. Nella prima puntata, li vedremo passare letteralmente “dalle stelle alle stalle” di una magnifica Los Angeles, scenografia perfetta per una serie dedicata all’arte urbana. In un primo momento, i writer dovranno dipingere un tabellone pubblicitario che – per risultare visibile – non si troverà esattamente ai piani bassi della città. Al contrario, il secondo test porterà i concorrenti nel “ventre buio” della metropoli californiana: un tunnel della metropolitana, location per eccellenza della street art.

Ma non è che l’inizio, perché tante altre saranno le prove a cui verranno sottoposti i nostri artisti. D’altronde, Street Art Master mette in palio un premio di centomila dollari per il vincitore finale della competizione: un incentivo non da poco, per un giovane artista che vuole iniziare bene la propria carriera…