Un nuovo pubblico per la street art

5 Ottobre 2015


Il cliente ha sempre ragione: è la regola base che commessi, negozianti e persino liberi professionisti hanno sempre ben a mente, al fine di assicurarsi un accordo con acquirenti e committenti che possa soddisfare al meglio entrambe le parti, rendendo stabile e duraturo il rapporto.

Ebbene, per quanto la libertà di espressione sia sacrosanta, e nell’arte a maggior ragione, scopriremo in questa sesta puntata di Street Art Master che anche i nostri writers in gara, martedì 6 ottobre, avranno a che fare con i desideri di una specifica committenza, per giunta piuttosto esigente.
Gli street artist che ancora si contendono l’ambito premio finale – 100mila dollari in contanti! – questa settimana dovranno conquistarsi i favori del pubblico più onesto e diretto che si possa immaginare: i bambini, supportati dall’organizzazione non profit Big Brothers Big Sisters, per i quali creeranno le proprie opere… nella speranza che piacciano a spettatori così sensibili e dai gusti autentici.

Resteremo in tema di sfide professionali impegnative anche con la seconda prova in programma, che per gli street artist non può dirsi certo rilassante. Partner di questa sessione creativa sarà infatti Polaroid, l’azienda che ha dato il nome a un formato – e un modo – di fare fotografia; di più, l’alto livello della competizione viene rimarcato dalla location leggendaria in cui i nostri concorrenti dovranno operare, nientemeno che il “muro dei graffiti” di Venice Beach.
Quale sarà il requisito per superare un test così prestigioso? La capacità di realizzare murales fotorealistici… e lasciare noi spettatori, ancora una volta, estasiati dalla maestria di questi artisti della bomboletta.

Commentate sui social network il nuovo episodio utilizzando l’hashtag #StreetArtSkyArte.