Takashi Murakami, dal Giappone a Parigi

16 Aprile 2015

Takashi Muarakami-Gallerie-Perrotin-Frisk

Il ritratto di uno dei maggiori artisti contemporanei nasce in occasione di un evento pubblicitario: la presentazione della nuova confezione per le caramelle Frisk, disegnata dall’artista Takashi Murakami, che si è tenuta quest’anno alla galleria Perrotin di Parigi, network dell’arte globale e come tale punto di riferimento imprescindibile della scena internazionale.
Dalle stesse caramelle all’allestimento della galleria in zona Marais, l’artista giapponese ha disegnato personalmente ogni dettaglio della presentazione, indubbiamente rendendola un evento in grande stile.

Nella puntata di Extra Art in onda in prima visione venerdì 17 aprile, Murakami ci racconterà il suo rapporto con la pubblicità, con l’arte e con l’industria, rivelando tratti della sua personalità che non sono noti a chi si ferma alla superficie giocosa e ludica delle sue opere.
Già ai giornalisti presenti all’evento parigino, in risposta alla inevitabile domanda su quale sia il confine fra arte e design, Murakami aveva risposto sibillino: “È una questione che mi pongo ogni giorno. E mi do una risposta sempre diversa”.

Profondo conoscitore di Murakami, il curatore Francesco Bonami – che ha presentato una recente mostra a Palazzo Reale a Milano – ci aiuterà a interpretare la sua arte, che trae ispirazione dalla subcultura nipponica come dalla tradizione orientale e dagli ultimi, drammatici fatti di Fukushima. Nello speciale di venerdì sera, opere dell’artista e scorci della realtà giapponese si alternano alle riprese dell’evento Frisk, arricchendo il ritratto di questo artista contemporaneo dalla produzione così sfaccettata.