Come si diventa rocker? Rispondono gli U2

7 Aprile 2015

U2 - From the Sky Down

In prima serata, mercoledì 8 aprile va in onda un documentario che rivelerà aneddoti e passaggi storici sconosciuti persino ai fan più informati della rock band irlandese. A meno che non abbiano avuto modo di chiacchierare faccia a faccia con Bono e compagni… Proprio in questo consiste U2: From the Sky Down, documentario in cui per la prima volta il gruppo si racconta, a partire dalla realizzazione dell’album Achtung Baby.

Il disco che Bono ha definito “il suono di quattro uomini che abbattono The Joshua Tree”, riferendosi alla chiara differenza esistente con l’album uscito nel 1987, è in effetti l’uscita discografica del rinnovamento stilistico per la band. In molti considerano questo settimo capitolo, di una storia artistica tuttora in corso, come il maggiore capolavoro firmato dagli U2.

È altrettanto noto che Achtung Baby ha messo a dura prova la coesione interna del gruppo, portando alla luce divergenze di opinione sul tipo di sound da dare all’album. Più in generale, all’alba degli anni Novanta gli U2 devono affrontare un amletico dilemma: continuare sulla strada ben nota del rock suonato fino a quel momento, o farsi portavoce di nuove sperimentazioni?
Quello che non era mai stato raccontato, almeno fino a questo documentario, è come la band sia riuscita a “sconfiggere le spinte gravitazionali verso la scissione” del gruppo, come ha osservato il regista Davis Guggenheim, che continua: “Gli U2 sono riusciti a tener duro e crescere ancora. Il mio film spiega perché ce l’abbiano fatta”.

Per concludere in bellezza la Notte con gli U2, a seguire Sky Arte propone una puntata di Video Killed the Radio Star per ripercorrere i maggiori successi della band attraverso indimenticabili videoclip.

La serata è anche sui social network: seguite l’hashtag #U2Night e condividete con noi i vostri commenti.