Una notte con Kubrick. Tra brividi e misteri

10 ottobre 2014


Gran Bretagna, 7 marzo 1999. Scompare a settant’anni uno tra i più grandi registi di sempre, figura leggendaria, in grado di segnare in modo incancellabile il modo di fare cinema. A quindici anni esatti dalla sua morte, Sky Arte HD omaggia con una serata speciale il talento e il genio cristallino di Stanley Kubrick. Grazie a due docu-film che sanno partire dal catalogo delle opere più importanti per svelare piccoli e grandi segreti di un maestro indiscusso.

Scava a fondo, alla ricerca dei più intriganti segreti di Kubrick, Room 237, visionario documentario con cui Rodney Ascher setaccia fotogramma per fotogramma il mitico “Shining”, tra le pellicole più conosciute e apprezzate del celeberrimo cineasta. Una discesa nel mondo onirico e visionario di un grande dell’immagine, inarrivabile narratore ed eccezionale tessitore di trame dall’altissimo impatto emotivo.

Per raccontare il mondo con tanta meticolosa precisione servono due requisiti fondamentali. Una sensibilità e capacità di osservazione fuori dal comune, ma anche una fitta documentazione; un catalogo di spunti, notizie e informazioni. Stanley Kubrick aveva entrambi. E se le doti di uno dei più grandi registi di sempre sono sotto gli occhi di tutti, altrettanto non si può dire per L’archivio segreto di Stanley Kubrick, docu-film che racconta gli esiti di una straordinaria scoperta.

Sono oltre un migliaio le scatole che conservano gli appunti del maestro, disseminate nella casa che ne ha ospitato gli ultimi anni di vita. Un caos apparente, che restituisce in realtà il lucido ordine mentale di un genio dell’immagine: un universo nel quale si immerge il cineasta Jon Ronson, protagonista con L’archivio segreto di Stanley Kubrick di una interminabile e affascinante caccia al tesoro. Sotto ogni coperchio si nasconde la tessera di un mosaico che offre l’immagine più fedele di un grande del nostro tempo.

La curiosità – Ha fatto la storia del cinema, ma sembra che il cinema… non se ne sia accorto! Diverse le nomination all’Oscar ottenute in carriera da Stanley Kubrick, incredibilmente mai premiato come miglior regista o per il miglior film. Dall’Academy solo menzioni “tecniche” per lui, come l’Oscar per i migliori effetti speciali ottenuto da 2001: Odissea nello spazio .


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close