Una tata a casa Kennedy

26 Dicembre 2012


La saggezza popolare insegna che dietro ad ogni grande uomo c’è il sostegno e il supporto di una grande donna. Guardando ad una delle più importanti dinastie della storia americana il detto si aggiorna: dietro ad ogni grande uomo ci sono almeno un paio di grandi donne. Una di queste è la sua tata. I Kennedy – Storia di una famiglia racconta le vicende più intime di uomini che hanno fattola Storia. Ascoltando la voce delle donne che li hanno cresciuti.

In casa vengono vezzosamente chiamate mademoiselles: le bambinaie dei piccoli Kennedy sono testimoni di alcuni tra i fatti più importanti del XX secolo. Ricordano e raccontano le frenesie delle campagne elettorali, ma anche le tensioni seguite alla crisi dei rapporti con l’Unione Sovietica e l’attacco a Cuba; riportano il dolore e lo smarrimento causato dai tanti lutti che hanno segnato la famiglia. Tragedie che hanno lasciato le ferite più profonde proprio nel cuore dei bambini.

Un documentario che affronta in modo diretto i segreti di un casato ricco e potente: non viene risparmiato nulla ai Kennedy; ad essere messe a nudo sono le tante virtù, ma anche i vizi più inconfessabili. Il presidente John Fitzgerald e il fratello Bobby, così come i rispettivi figli, vengono ritratti come eroi fragili, alle prese con il peso insostenibile di una ambizione sfrenata e delle aspettative altissime di una famiglia ingombrante.

Aleggia, su casa Kennedy, lo spirito tenace del patriarca Joseph, per tutti amorevolmente “Nonno Joe”. Un uomo tanto determinato nel raggiungere fama e ricchezza, da permettersi il lusso di infrangere più regole, intrattenere dubbi rapporti con loschi malavitosi, non esitare davanti al doppio gioco. Una figura complessa, modello nel bene ma anche nel male: il punto di riferimento attorno cui ruota una famiglia tanto potente quanto sfortunata.