Una notte stellata alla scoperta di Van Gogh

9 Gennaio 2015

Van Gogh, Campo di grano con corvi

Quella di Vincent Van Gogh è forse la figura dell’artista per antonomasia, per il grande pubblico. Un personaggio tormentato, che riesce a disciplinare la propria energia prorompente solo nel momento in cui la sublima nell’arte, mentre nella vita è destinato a incontrare una tragica fine. Sky Arte HD gli dedica un tributo lungo una sera, una Van Gogh Night per rendere al pittore e all’uomo il riconoscimento che i contemporanei non gli hanno tributato.

Si parte alle 21:10 con la puntata di Muse Inquietanti che Carlo Lucarelli dedicata a Van Gogh. Morto suicida, recitano le sue biografie, ad Auvers-sur-Oise nel 1890. Eppure, qualcosa non torna nella confessione di Vincent sul letto di morte. Stranissima la dinamica di quanto accaduto, con quel colpo di pistola sparato in modo così maldestro da mancare l’obiettivo dell’aspirante suicida – ferendolo sì mortalmente, ma dopo una lenta agonia: quasi si sia trattato di un fatto accidentale. Commesso da chi, a questo punto? Possibile che l’autocondanna sia stato un tentativo di coprire il suo assassino in un ultimo estremo atto d’amore per l’umanità?

Alle 21:40 è la volta di uno speciale della serie Power of Art, incentrato sulla lettura di uno degli ultimi capolavori di Van Gogh, Campo di grano con volo di corvi, che potremo apprezzare fin nel dettaglio in compagnia dell’autorevole critico del New York Times, Simon Shama. La tela, realizzata proprio nell’anno della morte, rappresenta una distesa di grano su cui sta per abbattersi una tempesta. Come colti da un presagio funesto, dai tre sentieri che attraversano il campo si leva uno stormo di corvi neri.

La conoscenza delle opere del pittore olandese, fin nei minimi dettagli, è anche l’obiettivo della mostra Van Gogh Alive, in corso a Milano, che Sky Arte HD ci porta a visitare nella sua serie esclusiva Grandi Mostre, dedicata alle rassegne artistiche più importanti in Italia e nel mondo. Più che una mostra tradizionale, scopriremo nella puntata delle 22:40 una coinvolgente esperienza multimediale, capace di avvicinare alle opere di Vincent Van Gogh anche il pubblico meno abituato a frequentare musei e gallerie d’arte. Milano ha allestito infatti un “museo impossibile”, con la proiezione di oltre tremila immagini in altissima definizione capaci di ricostruire lo straordinario viaggio creativo dell’artista, facendone apprezzare appieno sia gli intensi cromatismi sia le tumultuose vicende esistenziali.

Commentate con noi la serata sui social network seguendo l’hashtag #VanGoghNight.

La curiosità – Tra I tanti artisti che hanno voluto immedesimarsi nei tormenti di Van Gogh, si annovera anche il regista Akira Kurosawa. Al pittore olandese è dedicato infatti uno degli otto episodi del film Sogni, ambientato in un museo dove il protagonista (alter-ego del regista stesso) ammira dei quadri di Van Gogh, per poi ritrovarsi d’incanto in una delle opere.