Yuri Ancarani. In gol con San Siro

2 Dicembre 2014


I cori e le urla dei tifosi, il martellare degli ultras sui tamburi e i tonfi dei petardi, i “lascia!”  e “vai!”  del mister che si dimena come un tarantolato dalla panchina; e poi quel frammento infinitesimale silenzio che si scatena subito dopo il colpo secco dello scarpino contro il cuoio del pallone, l’aria che si satura di attesa fino al frusciare come seta della sfera nella rete. Tutto questo è calcio, tutto questo è stadio. Tutto questo non è San Siro.

Raccontare lo stadio oltre lo stadio, lo sport oltre lo sport, la magia prima della magia: riesce in una missione impossibile Yuri Ancarani, tra i più affermati video-artisti italiani, tra gli ospiti di Massimiliano Gioni all’ultima Biennale di Venezia. Il suo San Siro, film d’artista realizzato nell’abito di ArteVisione, progetto di Careof DOCVA e Sky per il sociale a sostegno dei giovani artisti italiani, spoglia uno spazio fortemente connotato dei suoi luoghi comuni, per restituircene l’essenza più pura.

Le immagini documentano tutto ciò che precede l’ingresso dei tifosi e l’inizio di una partita di calcio: partendo dalle rituali perquisizioni dell’intero stadio da parte delle forze dell’ordine, che si muovono come monaci silenziosi all’interno della cattedrale ancora deserta, e arrivando alla posa delle attrezzature dei cameraman e dei fotografi; passando per il lavorio meticolosi dei giardinieri, che pettinano ogni zolla con cura certosina.

Lo stadio di San Siro, visto da questa prospettiva, non perde niente della propria carica iconica, anzi: ribadisce la propria forza magnetica, la sua straordinaria attrattiva di luogo consacrato al rito. Ogni singolo gesto, ripetuto come un mantra di domenica in domenica, assume un carattere sacrale, frammento insostituibile di quella appassionante liturgia che è la partecipazione a un evento collettivo.

La curiosità – Se lo chiedete a un milanese vi risponderà che è…il più bello! Piazza d’onore per lo Stadio Giuseppe Meazza, quartiere di San Siro, nella classifica dei migliori stadi al mondo pubblicata dal Times  nel 2009. Secondo l’autorevole testata britannica il primo posto va al Signal Iduna Park di Dortmund, in Germania.