Carlo Lucarelli racconta la vita di Totò e del suo “doppio”, Dino Valdi

28 Gennaio 2019

Si aprono le porte della suggestiva location delle Terme Berzieri, a Salsomaggiore, sulla prima delle puntate di Inseparabili ‒ Vite all’ombra del genio, la nuova serie scritta e condotta da Carlo Lucarelli al via il prossimo martedì 29 gennaio, naturalmente su Sky Arte.
In questo primo episodio, conosceremo alcuni retroscena della vita di Antonio de Curtis, meglio conosciuto come Totò, e il suo “doppio”. Meno noto al grande pubblico, Dino Valdi avrà un momento di notorietà proprio al momento della morte del “Principe della risata”: al secondo funerale di Totò, avvenuto il 17 aprile 1967 a Napoli dopo le esequie romane, molti giureranno di aver visto vivo e vegeto il grande attore, di fianco alla sua stessa bara. Si trattava appunto di Valdi, che dal 1947 faceva da controfigura a Totò in molti dei suoi film compreso il suo lungometraggio di commiato, quell’Uccellacci e uccellini girato da Pier Paolo Pasolini in cui de Curtis figurò solo per i primi piani, ormai impossibilitato a recitare a causa della cecità.

Tutti i video >>