Il balletto classico, una forma moderna di storytelling

30 aprile 2019

Il primo dei cinque episodi della nuova serie Dance – Perché Balliamo, curata e presentata dall’acclamato coreografo anglo-bengalese Akram Khan e disponibile integralmente su Sky on Demand, si intitola significativamente Storie: la danza non è – e non è mai stata – una sequenza di “bei movimenti”, ma in ogni cultura ha sempre veicolato storie e narrazioni.
Non fa eccezione il balletto classico, vera e propria forma occidentale di storytelling.
Incontriamo quindi Alexei Ratmansky – l’assoluto interprete del balletto classico russo – che, nel 2016, venne invitato da Christian Spuck – coreografo e direttore artistico del Balletto di Zurigo – a riportare in vita l’originale versione de Il Lago dei Cigni, composta nel 1895. In un’intervista esclusiva, Alexei Ratmansky ci parla della sua personale ricerca delle origini e di come, grazie all’intuizione di Spuck, il balletto classico russo è tornato in vita.

Tutti i video >>