L’importanza di riposare su di un “origliere impolluto”

6 Aprile 2016

La GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo e l’artista Sabrina D’Alessandro propongono un nuovo appuntamento in video per riscoprire alcuni antichi vocaboli della lingua italiana: è giunto il momento di compiere la terza visita all’URPS (Ufficio Resurrezione Parole Smarrite).
Questa volta scopriremo che il cuscino su cui poggiamo la testa la sera, all’ora in cui decidiamo di concederci il meritato riposo, è anche detto “origliere”: in effetti, molti di noi poggiano l’orecchio sul guanciale, prima di qualsiasi altra parte del capo! Cosa succede se il nostro origliere non è abbastanza “impolluto”? Rischiamo di passare una brutta notte insonne…

Tutti i video >>