Canova e Roma, un legame eterno

21 Dicembre 2019

Si intitola Canova. Eterna bellezza la mostra allestita, fino al 15 marzo, negli spazi del Museo di Roma a Palazzo Braschi. Il fil rouge della rassegna è il legame che unisce lo straordinario Antonio Canova ‒ genio della scultura conosciuto a tutte le latitudini ‒ e la Capitale, dove, fra Settecento e Ottocento, l’artista trovò inesauribili fonti di ispirazione. Grazie a una serie di prestiti illustri, sono oltre 170 le opere esposte a Roma, collocate all’interno di un percorso che, in tredici sezioni, descrive l’arte canoviana e il contesto capitolino dell’epoca. Arricchisce la mostra un corpus di scatti nei quali il fotografo Mimmo Jodice ritrae i capolavori in marmo di Canova attraverso uno stile contemporaneo.
#CanovaRoma

[Immagine in apertura: Antonio Canova, Endimione dormiente, 1819, gesso, 183x85x95 cm. Possagno, Gypsotheca e Museo Antonio Canova 2019, Possagno (TV),
Fondazione Canova onlus – Gypsotheca e Museo Antonio Canova | Archivio
Fotografico interno. Foto di Lino Zanesco]

Tutti i video >>