Pablo Picasso e l’amicizia “a tempo” con Apollinaire

18 febbraio 2019

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

A Parigi, Pablo Picasso vive in un atelier conosciuto come il Bateau-Lavoir: una grande casa di legno che è un luogo magico, tanto è stipata di tele e oggetti bizzarri. Il numero 13 di place Émile-Goudeau, nel leggendario quartiere di Montmartre, è una meta molto frequentata, perché sono tanti gli artisti che visitano Picasso: insieme a Braque, Modigliani, Max Jacob, figura anche il poeta e letterato Guillaume Apollinaire.

Picasso e Apollinaire diventeranno grandi amici, anzi il pittore non si trattiene dal dimostrare tutto il suo affetto anche nelle tante lettere che i due si scambiano, quando non sono a diretto contatto.
Eppure, nel 1911 ovvero appena due anni dopo l’inizio della loro frequentazione, davanti a un giudice Picasso negherà recisamente di conoscere Apollinaire, arrestato 10 giorni prima.

Il grande Maestro spagnolo e l’autore francese sono gli Inseparabili di cui Lucarelli parlerà nella serata di martedì 19 febbraio, in una nuova puntata della sua serie dedicata alle Vite all’ombra di un genio.

Tutti i video >>

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close