Rolling Stone? Non è mai stato un giornale per yuppie

26 Febbraio 2019

Nato negli anni Sessanta, il magazine Rolling Stone è di fatto cresciuto insieme alla prima generazione dei suoi lettori. Come coniugare questa maturazione, anche anagrafica, con l’immagine di magazine “ribelle” delle origini?
Nel nuovo episodio della serie Rolling Stone ‒ Sesso, stampa e rock ‘n’ roll, in onda mercoledì 27 febbraio, scopriremo la poderosa, controversa campagna messa in atto dalla testata per conquistarsi nuovi pubblicitari e un’identità più “adatta” ai tempi. Il tutto, mentre i Clash e i Talking Heads, con il loro stile rivoluzionario, cambiano a loro volta il significato dell’avanguardia musicale.

Tutti i video >>