Sky Arte HD
SkyArte

Una mostra interattiva celebra il legame tra Fendi e il cinema

6 novembre 2017

È l’evento espositivo che ha inaugurato la Festa del Cinema di Roma, catalizzando l’attenzione di appassionati e addetti ai lavori. Stiamo parlando di Fendi Studios, la mostra allestita presso il Palazzo della Civiltà Italiana, quartier generale della maison nella zona romana dell’Eur, fino al prossimo 25 marzo.

Come dichiarato dal titolo, la mostra ripercorre tappe ed evoluzioni del legame fra la casa di moda Fendi e l’universo cinematografico che, con l’avvento di Cinecittà, trovò nella Capitale una dimora di grande prestigio. Già affermata sul palcoscenico internazionale, la maison divenne un vero e proprio punto di riferimento per la settima arte, mettendo a punto i costumi destinati alle maggior produzioni filmiche dagli anni Quaranta in poi.

Inventiva, talento e uno spiccato senso della creatività sono gli ingredienti cardine di una storia che mescola moda e cinema, nella quale Fendi si è aggiudicata un ruolo di primo piano. Basti pensare alle innumerevoli collaborazioni con registi di fama mondiale, quali Luchino Visconti, Federico Fellini e i contemporanei Wes Anderson, Sofia Coppola e Martin Scorsese, solo per citarne alcuni.

La mostra romana getta nuova luce su questa riuscita liaison, facendo immergere il pubblico nelle atmosfere dei set cinematografici ricorrendo agli strumenti della tecnologia digitale e interattiva. Tra reale e virtuale, i visitatori possono vivere l’esperienza di un set, indossando le creazioni della maison, fino a raggiungere una vera sala cinematografica, dove, per tutta la durata della rassegna, saranno proiettati i film simbolo del legame tra Fendi e la settima arte.