Sky Arte HD
SkyArte

I cowboys di Dieter Blum arrivano nel Regno Unito

9 agosto 2018

È il radicato legame tra cavalli, arte e West Midlands a rendere la locale Granary Art Gallery il luogo ideale per la prima mostra del fotografo tedesco in terra inglese. L’evento, in realtà, è duplice, poiché per celebrare questo “debutto” dell’artista classe 1936 – insignito del World Press Photo Award 1982, per lo scatto dedicato a un’orchestra a Tokyo – sono state organizzate le mostre Cowboys. The First Shooting 1992. Photographs from the Daimler Art Collection on Show at Weston Park, nella già citata sede di West Midlands, e XTC. Dance and Eros. Selected Photographs, 1994–98, alla Wolverhampton School of Art.

Entrambe le esposizioni sono visitabili fino al 27 agosto e sono state organizzate dalla Daimler Art Collection, Stoccarda / Berlino.
La prima rassegna, in particolare, si concentra sulla serie che l’artista ha dedicato alla figura del cowboy, che conquistò popolarità a livello internazionale all’inizio degli anni Novanta grazie alla campagna pubblicitaria di una nota azienda del settore tabacco; la stessa con la quale Blum ha continuato a lavorare fino al 2004. Acquisite dalla Daimler Art Collection nel 2016, le opere vengono svelate nella loro totalità – e complessità – in questa occasione, rivelando l’attitudine dell’artista sia nella fotografia pubblicitaria, sia in quella documentaria; molti gli scatti fin qui inediti.