Sky Arte HD
SkyArte

Attenzione! Il pericolo dell’asocialità nell’epoca dei social

15 febbraio 2016

cartello stradale attenzione pericolo smartphone mentre si cammina

Da una parte, abbiamo la sempre più diffusa sensazione che – insieme agli indiscutibili benefici – i nuovi device digitali ci abbiano anche privato di alcune sane consuetudini: quella di prestare attenzione al mondo che ci circonda, per esempio, invece di tenere il naso incollato allo schermo dello smartphone anche durante una camminata in città.
Dall’altra, in questa nostro stesso mondo contemporaneo si va affermando la tendenza – virale, per mantenere la terminologia “digitale” in uso al momento – ad alterare creativamente la segnaletica stradale, per esprimere obblighi morali ed esistenziali, non più strettamente legati al codice della strada.

A Stoccolma, la coppia di artisti costituita da Jacob Sempler ed Emil Tiismann ha creato una sintesi tra queste due premesse, disegnando un nuovo cartello di pericolo per poi piazzarlo in giro per la città.
Di cosa ci allerta il segnale? Nel canonico triangolo segnaletico, i creativi hanno raffigurato due persone che camminano… chine sui cellulari. È iniziato tutto in novembre e molti concittadini hanno trovato nella provocazione lo spunto adeguato per riflettere su di un fenomeno sempre più diffuso, come anticipavamo prima: il paradosso, per cui nell’epoca “social” per definizione si finisca per vivere sempre più isolati, è ormai di pubblico dominio.

Non a caso, anche lo stesso segnale stradale ha fatto il giro del mondo: probabilmente fotografato e condiviso online, è stato visto dagli utenti collegandosi a forum e community dal proprio smartphone…


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close