Sky Arte HD
SkyArte

Sei artisti interpretano il Medio Oriente. A Verona

19 marzo 2017

Basilico_Beirut_211

Gabriele Basilico, Lynn Davis, Massimiliano Gatti, Tarek Zaki, Mauro Ghiglione e Saverio Pesapane. Sono questi i sei protagonisti della mostra Archeologie del presente, curata da Angela Madesani a Verona, presso la galleria Studio la Città fino al 10 giugno prossimo.

Il cuore pulsante della rassegna è un’indagine a più voci sulle tematiche legate al contesto geografico e sociale del Vicino e Medio Oriente, espressa attraverso il ricorso a tecniche artistiche molteplici, dalla fotografia alla scultura fino al video. Se il titolo evoca il noto romanzo di Sebastiano Vassalli, gli argomenti affrontati dai sei artisti richiamano il colonialismo, l’immigrazione e le recenti guerre combattute nei territori pesi in esame.

Gli scatti di Lynn Davis e Massimiliano Gatti puntano lo sguardo su Palmira e sui ritrovamenti archeologici avvenuti in Iraq, mentre il tema del tempo e dell’insensibilità occidentale di fronte alle tragedie consumatesi a Oriente innervano la pratica di Tarek Zaki e Mauro Ghiglione. La Primavera araba e le atmosfere di Beirut trovano un nuova interpretazione nel lavoro filmico di Saverio Pesapane e nella celebre serie fotografica di Gabriele Basilico.

[Immagine in apertura: Gabriele Basilico, Beirut 1991 – Rue Weygand, 2008]