Sky Arte HD
SkyArte

In arrivo a Milano un capolavoro dipinto da Perugino

31 agosto 2017

Pietro Vannucci detto il Perugino (Città della Pieve, Perugia 1448/50 – Fontignano, Perugia, 1523) Adorazione dei pastori tavola, cm 263x147, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria

Sta per rinnovarsi nel capoluogo lombardo l’iniziativa “Un capolavoro per Milano”, grazie alle quale importanti testimonianze artistiche vengono presentate in città, nella cornice del Museo Diocesano Carlo Maria Martini. Dopo L’Adorazione dei Magi di Albrecht Dürer, la cui esposizione‒  dal 22 novembre 2016 al 5 febbraio 2017 ‒ è stata accompagnata da un nutrito programma di attività per famiglie e bambini, quest’anno è la volta di un dipinto di grandi dimensioni proveniente dalla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia. Si tratta dell’Adorazione dei pastori di Pietro Vannucci, detto il Perugino, e la tavola è compresa nel polittico eseguito per la chiesa di sant’Agostino, a Perugia, su commissione dei frati agostiniani nel 1502.

I soggetti raffigurati ‒  gli angeli, i pastori, la coppia formata dal bue e l’asinello, la colomba dello Spirito Santo e, naturalmente in primo piano, Maria e Giuseppe in adorazione del Bambino ‒ emergono su uno sfondo paesaggistico essenziale. La volontà dell’artista, infatti, era concentrare tutta l’attenzione degli osservatori sulla scena sacra, restituita all’interno di una struttura architettonica basica, caratterizzata da un pavimento prospettico. Per la realizzazione dell’Adorazione dei pastori il Perugino spese vent’anni della propria vita: sebbene la scomparsa del pittore rese impossibile la stesura di alcune rifiniture, la tavola è considerata il capolavoro della fase matura della sua produzione.

Lo stile di Vannucci, inoltre, segnò l’inizio di un nuovo modo di dipingere che, a partire da Raffaello, il più importante tra i suoi allievi, porterà allo sviluppo della maniera moderna. Nonostante la divisione in più parti della pala d’altare originaria, il progetto di allestimento curato dall’architetto Alessandro Colombo ‒  Studio Cerri & Associati ‒ sarà teso all’evocazione dello spazio architettonico a cui era destinata l’intera opera, nel tentativo di riportare lo sguardo sull’unitarietà del complesso.

“Un capolavoro per Milano” è un progetto curato da Nadia Righi, direttrice del Museo Diocesano di Milano, e da Marco Pierini, direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria, col patrocinio di Pontificio Consiglio della Cultura, Regione Lombardia, Comune di Milano. La mostra è accompagnata da un catalogo, pubblicato da Silvana Editoriale, che comprende testi redatti da Mons. Luca Bressan, Rosa Giorgi, Nadia Righi e Marco Pierini.

[Immagine in apertura: Pietro Vannucci detto il Perugino (Città della Pieve, Perugia 1448/50 – Fontignano, Perugia, 1523), Adorazione dei pastori, tavola, cm 263 x 147, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria, dettaglio]