Sky Arte HD
SkyArte

Gli Uffizi “oltre gli Uffizi”. Con una mostra al femminile

7 marzo 2018

Marietta Robusti detta la Tintoretta, Autoritratto

Lasciano temporaneamente la loro tradizionale sede fiorentina per approdare a Bagno a Ripoli, le opere selezionate per la mostra Con dolce forza. Donne nell’universo musicale del Cinque e Seicento, visitabile a partire dall’8 marzo presso l’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote, a Ponte a Ema (in provincia di Firenze).
Curata dalla dottoressa Laura Donati e allestita dall’architetto Antonio Godoli, la rassegna ricostruisce il quadro delle donne musiciste del XVI e XVII secolo, destinando una particolare attenzione al contesto storico culturale fiorentino e alla corte dei Medici.

Il percorso espositivo si snoda tra pezzi appartenenti alle collezioni delle Gallerie degli Uffizi, ma è inclusa anche un’opera concessa dal Museo Stibbert.
Dipinti, autoritratti, incisioni, documenti e volumi a stampa – tra cui il celebre autoritratto di Marietta Robusti, nota anche con l’appellativo di “Tintoretta” (in apertura) – permetteranno ai visitatori di addentrarsi nella vicenda storica – poco nota – delle protagoniste del panorama musicale a cavallo tra i due secoli presi in esame.
Si tratta di “musiciste, compositrici, cantanti e illustri rappresentanti di un mecenatismo tutto al femminile” e di donne di talento, che posero le basi per un fondamentale processo di rinnovamento: la musica, infatti, da elemento basilare dell’educazione femminile, da apprendere ed eseguire in ambienti familiari o conventuali strettamente privati come era stato fino al Seicento, si evolse in attività professionale di rilievo anche pubblico.

Si tratta di un argomento sofisticato e raro, che rivela un universo femminile di profondo spessore intellettuale. Le magnifiche opere esposte, i ritratti di queste ‘signore della musica’, i testi rari e i disegni preziosi, prestati dalle Gallerie degli Uffizi, trovano nell’Oratorio di Santa Caterina – dedicato a una santa colta e studiosa – un confronto tematico felicissimo”, ha sottolineato il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt.
Con dolce forza. Donne nell’universo musicale del Cinque e Seicento resterà aperta fino al 13 maggio.