Sky Arte HD
SkyArte

Gli studenti di un liceo di Torino realizzano un murale “sonoro”

29 aprile 2018

Arriva dal capoluogo piemontese la notizia della realizzazione di un murale sonoro, virtuale e interattivo, ad opere degli studenti di un liceo artistico della città. L’intervento, reso possibile su iniziativa della Fondazione Spinola Banna per l’Arte – istituzione nata nel 2004 dalla volontà di Gianluca Spinola a Banna (TO) per sostenere l’arte e la musica contemporanea grazie a un programma di residenze e workshop – si inserisce all’interno dell’iniziativa Segni per la speranza, a sua volta sorta nel 2016, su invito della Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee periferie urbane del Ministero dei Beni Culturali, con l’intento di valorizzare le zone marginali delle grandi città.

L’opera, che ha visto coinvolte 200 persone tra artisti, tecnici, studenti e istituzioni pubbliche e private, è il risultato di un sforzo sinergico durato due anni. In particolare, i circa 50 studenti che hanno aderito all’iniziativa, nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro,
hanno disegnato su muro le parole tratte da opere letterarie e cinematografiche (Natalia Ginzburg, Vittorio De Seta, Abbas Kiarostami) utilizzando come lingua il francese, il cinese e il russo.
Tali parole sono state quindi ripetute come una litania e le loro voci sono andate a comporre la parte sonora processata dal compositore Stefano Gervasoni e dal computer music designer Marco Liuni. Nel sito web dedicato è ora possibile immergersi in una esplorazione interattiva dell’opera, composta da immagine e suono.

[Immagine in apertura: photo by Claudia Giraud per Artribune]