Sky Arte HD
SkyArte

A Milano è tempo di Festival Mix, per un cinema senza distinzioni di genere

18 giugno 2018

Dal 21 al 24 giugno, il Teatro Strehler a e la nuova location del Teatro Studio Melato faranno da cornice al Festival MIX Milano di Cinema Gaylesbico e Queer Culture, giunto alla 32esima edizione. Musica, proiezioni ed eventi, all’insegna del motto L’un@ non esclude l’altr@, daranno il via alla Pride Week milanese, nel solco del dialogo fra tutte le identità.

Organizzato da Associazione Culturale MIX Milano con il Patrocinio del Comune di Milano e con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, il festival, ideato da Giampaolo Marzi e diretto e prodotto da Debora Guma, Rafael Maniglia e Andrea Ferrari, vedrà protagoniste 50 pellicole in concorso, suddivise nelle sezioni Lungometraggi, Documentari e Cortometraggi e valutate da tre giurie di esperti e critici di cinema, chiamati a scegliere le migliori opere cinematografiche a tematica LGBT.

Il festival inaugurerà giovedì con l’opera fuori concorso Favola di Sebastiano Mauri, adattamento dell’omonimo spettacolo scritto e interpretato da Filippo Timi, una commedia dissacrante sul tema dell’identità. Saranno presenti Mauri, Timi e la special guest della serata Drusilla Foer.
Venerdì 22, invece, presso il Teatro Studio Melato, Sky Arte HD presenterà fuori concorso al festival il primo episodio del documentario Gay Revolution – Il secondo arcobaleno, il racconto degli anni “nascosti” della cultura gay prima della celebre rivolta dello Stonewall.
Dal 21 al 24 giugno Sky Cinema Hits dedicherà la sua prima e seconda serata al ciclo LGBT Pride, proiettando film che affrontano varie tematiche dell’universo gay, lesbico, bisessuale e transgender.

Venerdì 22 sarà assegnato il consueto titolo di Queen a Iaia Forte, poliedrica attrice teatrale e cinematografica, e, nel campo musicale, a Syria, premiata durante la serata inaugurale. I grandi ospiti affolleranno il palco del festival anche durante la serata di chiusura: i riflettori si accenderanno su Trudie Styler, moglie di Sting, e sul giovane attore Alex Lawther, protagonista di Freak Show.
Il film è un inno all’accettazione che prende le mosse dalle vicende di Billy Bloom, teenager glam and proud, deciso a conquistare il titolo di reginetta della scuola contro ogni pregiudizio. Fra gli ospiti anche la controversa star del web Martina Dell’Ombra.