Sky Arte HD
SkyArte

Milano si “accende” con la danza di Roberto Bolle

10 giugno 2018

Roberto Bolle - photo Marco Brescia e Rudy Amisano, Teatro alla Scala

Mancano solo poche ore all’inaugurazione di OnDance – Accendiamo la danza, rassegna diffusa che, dall’11 al 17 giugno, animerà Milano con un ricco programma di eventi, workshop, mostre, corsi e installazioni accomunate da un unico fil rouge: la danza in tutte le sue forme.

Ideata da Roberto Bolle, la kermesse punta a coinvolgere svariate fasce di pubblico ‒ dai conoscitori del genere ai semplici appassionati ‒ avvicinandole non solo alla danza classica ma anche a quella più contemporanea, senza dimenticare il tango e la break.
La kermesse prenderà il via dal Castello Sforzesco con uno show che vedrà protagoniste numerose personalità dello spettacolo ‒ da Stefano Bollani a Marco D’Amore, da Giuliano Sangiorgi a Lodovica Comello, da Nicoletta Manni, Prima Ballerina della Scala, agli studenti dell’Accademia della Scala di Milano fino a Neguin, noto street dancer brasiliano.

Cinque gala esclusivi legati all’ormai celeberrimo “Roberto Bolle and Friends” saranno ospiti del Teatro degli Arcimboldi, che farà da sfondo anche a una serie di workshop gratuiti di danza classica e contemporanea condotti da maestri del calibro di Julie Kent e dello stesso Roberto Bolle. Il Teatro Burri, invece, sarà cornice di workshop e corsi, al pari della sede di piazza Cordusio di Intesa Sanpaolo, dove troveranno spazio iniziative per i più piccoli.

Gli studenti dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca incontreranno Roberto Bolle il 12 giugno nell’ateneo meneghino per presentargli l’esito dei loro studi sui legami fra la danza e le discipline socio-antropologiche ed economiche.
Infine, una mostra fotografica animerà il tratto urbano che congiunge piazza Cordusio e il Castello Sforzesco, raccontando il ballo in città nel corso dell’ultimo secolo, grazie ai preziosi scatti conservati nell’Archivio fotografico della Fondazione del Corriere della Sera, del Teatro alla Scala di Milano e dell’Accademia della Scala.

[Immagine in apertura: Roberto Bolle – photo Marco Brescia e Rudy Amisano, Teatro alla Scala]