Sky Arte HD
SkyArte

Milano celebra i 500 anni della morte di Leonardo

10 luglio 2018

Nonostante manchi ancora qualche mese al 500esimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci, il calendario di iniziative messo a punto da Milano per celebrare la straordinaria ricorrenza è già denso di appuntamenti.
Città in cui Leonardo trascorse oltre 20 anni della sua esistenza, durante il periodo della maturità, il capoluogo lombardo farà da cornice a rassegne, mostre e incontri per omaggiarne la memoria, da maggio 2019 a gennaio 2020.

Fra le tante proposte che affollano il palinsesto di Milano e Leonardo spicca senza dubbio la riapertura straordinaria, il 2 maggio 2019, della Sala delle Assi del Castello Sforzesco, che mostrerà per la prima volta al pubblico le numerose porzioni di disegno preparatorio emerse durante la rimozione degli strati di scialbo dalle pareti. Il tutto, accompagnato da installazioni multimediali che garantiranno una lettura integrale dello spazio.
Il Castello Sforzesco ospiterà anche due mostre ‒ Leonardo e la Sala delle Asse tra Natura, Arte e Scienza e un percorso multimediale alla scoperta di Milano all’epoca di Leonardo.
Pure Palazzo Reale accoglierà due esposizioni: Il meraviglioso mondo della natura prima e dopo Leonardo e La Cena di Leonardo per Francesco I: un capolavoro in seta e argento, che presenterà per la prima volta dopo il suo restauro la copia del Cenacolo di Leonardo realizzata ad arazzo fra il 1505 e il 1510 su commissione di Luisa di Savoia e di Francesco Duca d’Angouleme, poi re Francesco I di Francia.

Il Polo Museale Regionale della Lombardia farà da apripista alle celebrazioni, a partire da ottobre, con Leonardo da Vinci: prime idee per l’Ultima Cena, una raccolta di disegni di Leonardo e dei suoi allievi in preparazione al Cenacolo, mentre il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia intitolato all’artista proporrà Leonardo da Vinci Parade, un suggestivo accostamento di arte e scienza.
La Veneranda Biblioteca Ambrosiana valorizzerà il proprio patrimonio di opere leonardesche con un importante ciclo di quattro mostre; nell’autunno 2019 Palazzo Litta farà da sfondo alla rassegna La corte del gran maestro. Leonardo da Vinci, Charles d’Amboisee il quartiere di Porta Vercellina. Sempre in autunno l’Ente Raccolta Vinciana organizzerà a Palazzo Reale un Convegno internazionale di studi sugli ultimi dieci anni della vita di Leonardo, dal 1510 al 1519.

Non mancheranno le incursioni nella creatività contemporanea: Snaitech, proprietaria del Cavallo di Leonardo [nell’immagine in apertura], realizzato da Nina Akamu su disegno di Leonardo stesso e dal 1999 collocato all’Ippodromo di San Siro, selezionerà un gruppo di artisti, designer e illustratori invitati a decorare una riproduzione in scala della stessa scultura.
Restando in tema di attualità, la Fondazione Stelline ospiterà la mostra L’Ultima Cena dopo Leonardo, un’analisi dell’influenza leonardesca su artisti del calibro di Anish Kapoor, Nicola Samorì e Zhang Huan. Spazio, infine, alle collaborazioni con altre istituzioni cittadine come il Piccolo Teatro di Milano.