Sky Arte HD
SkyArte

Il kouros ritrovato: a Catania, la scultura antica torna alla sua interezza

18 giugno 2019

Kouros di Leontinoi, photo by Associazione LapiS

Per comprendere le premesse scientifiche alla base del progetto espositivo Il kouros ritrovato, visitabile fino al 3 novembre al Museo Civico di Castello Ursino di Catania, è essenziale fare un passo indietro nel recente passato. La rassegna, infatti, costituisce l’occasione per ammirare, finalmente assemblati, il torso del kouros di Lentini e la Testa Biscari.

Il ricongiungimento delle due opere, che ha a lungo alimentato il dibattito nella comunità scientifica di riferimento, è stato effettuato in seguito alle indagini petrografiche e geochimiche promosse dall’associazione LapiS (Lapidei Siciliani) nel 2011.
Gli esiti hanno indirizzato gli specialisti verso la restituzione dell’integrità di questo lavoro artistico, poiché è emerso che entrambi gli elementi sono stati ricavati da uno stesso blocco di marmo, prelevato nell’isola greca di Paros. In assenza di materiali lapidei così pregevoli, in Sicilia erano infatti comuni i traffici di blocchi di marmo pario dalle Cicladi, poi destinati alle botteghe degli scultori locali.

Il progetto di valorizzazione del Kouros è stato curato dall’ex Assessore ai Beni Culturali della Regione Sebastiano Tusa, prematuramente scomparso nel disastro aereo del volo Ethiopian Airlines 302, lo scorso mese di marzo. Dopo la tappa a Palermo, Il kouros ritrovato è ora a Catania, seguendo il filo della ricerca dello stesso Tusa, per il quale il congiungimento costituiva “un vero e proprio nuovo ritrovamento archeologico“.
D’ora in poi l’opera verrà concepita come una realtà unitaria; prossimamente sarà in esposizione a Siracusa, al Museo archeologico Paolo Orsi.

[Immagine in apertura: photo by Associazione LapiS]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close