Il mondo del rock scalda i motori: primi nomi da festival

21 dicembre 2012


La lunga estate calda del rock comincia al freddo di un inverno pungente: mancano sei mesi alla stagione dei grandi live, ma è già tempo di anticipazioni per le line-up dei principali festival italiani ed europei. Tra graditi ritorni e inattese sorprese il 2013 si preannuncia un’annata da non dimenticare, anche per il nostro Paese: sono tanti i big che hanno scelto di fare tappa in Italia, promettendo performance di assoluto livello.

Tutto tace, al momento, dal fronte dell’Heineken Jammin’ Festival, tra i più autorevoli festival italiani. Non perde tempo, invece, il Rock in Roma, che ha già comunicato gli headliner di un cartellone impressionante. Aprono le danze, il 5 giugno, i Green Day, che lasciano il testimone, nelle settimane successive, a mostri sacri come Iggy Pop, Mark Knopfler, Deep Purple, Neil Young e Bruce Springsteen. All’Ippodromo delle Capannelle va in scena la Storia del rock.

Tornano a intrecciarsi le strade di Damon Albarn e Graham Coxon, anime dei Blur: reunion in vista per la band simbolo del britpop Anni Novanta, prima conferma del cartellone dello Sziget Festival di Budapest. Cinque giorni di musica ininterrotta, con nove palchi diversi distribuiti lungo la suggestiva isola di Obuda: in mezzo al corso del Danubio, nel cuore di una delle città più affascinanti d’Europa.

Un’altra isola, questa volta nella Manica, è teatro di uno degli eventi più longevi della storia del rock. È dagli Anni Settanta che si ripete la magia dell’Isle of Wight Festival: appuntamento che ha perso molto dell’atmosfera hippie che aveva in origine, ma che resta imprescindibile: nel 2013 sul palco The Stone Roses, The Killers e Bon Jovi. Sempre in Inghilterra il Download Festival, erede della decennale esperienza del “Monster of Rock” affida agli Iron Maiden la propria serata clou.