George Clooney in Inghilterra: in lavorazione “The Monuments Men”

7 giugno 2013


È stato avvistato nelle campagne del Surrey e dell’Hampshire, e poi ancora nei dintorni di Cambridge e Buckingham. Terminato il tempo delle chiacchiere, dei rumors e delle indiscrezioni è arrivato quello di azionare la macchina da presa: George Clooney è al lavoro per realizzare il suo prossimo film. Set inglese e cast stellare per The Monuments Men , epica ricostruzione del salvataggio da parte degli Alleati di decine di opere d’arte trafugate dai nazisti.

Sceneggiatore, regista e – naturalmente – attore principale. Clooney è autentico deus ex machina di una pellicola che si basa sulle complete ricostruzioni dello storico Robert M. Edsel, autore di “Rescuing Da Vinci” e dell’ultimo “Saving Italy”: volumi che hanno fatto luce sul minuzioso e rischioso lavoro di intelligence che, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, ha impedito la dispersione di un patrimonio artistico e culturale sterminato.

Clooney presta il proprio volto a George Stout, integerrimo ufficiale dell’esercito americano e futuro direttore del Gardner Museum di Boston; al suo fianco Matt Damon, nei panni di James Rorimer: altro eroe di guerra, destinato a guidare per oltre dieci anni il prestigioso Metropolitan Museum di New York. Nel cast anche gli irresistibili John Goodman e Bill Murray, la nuova stella del cinema Jean Dujardin, Cate Blanchett e Hugh Bonneville.

Dopo le riprese primaverili effettuate in Germania il set è oggi in Gran Bretagna, dove la lavorazione sarà completata entro fine giugno. Uscita nelle sale prevista nel 2014, amezzo secolo esatto da quella de Il treno  diretto da John Frankheimer. Molta più fiction che adesione a fatti realmente accaduti, in quel caso, con Burt Lancaster chiamato a bloccare un convoglio che intendeva spostare parte della collezione del museo Jeu de Paume da Parigi a Berlino.