Il grande ritorno di Steven Spielberg

6 giugno 2015

Tom Hanks in Bridge of Spies, regia di Steven Spielberg

Sta facendo il giro del mondo il trailer del nuovo, attesissimo film diretto da uno dei maestri della cinematografia contemporanea. A tre anni dall’acclamato Lincoln, Steven Spielberg torna sul grande schermo con un thriller dedicato a uno dei capitoli più delicati nella storia della Guerra Fredda.

Bridge of Spies, questo il titolo divulgato solo di recente, uscirà il 16 ottobre prossimo e vedrà protagonista ancora una volta Tom Hanks, fedele interprete di molti lavori del regista americano. Ospiti d’eccezione sono poi i fratelli Joel & Ethan Coen, a loro volta registi, chiamati dal “collega” a supervisionare la sceneggiatura.

La trama del film si ispira a un evento storico che ha pesantemente condizionato i rapporti politici e militari tra Stati Uniti e Unione Sovietica nel corso degli Anni Sessanta.
L’incidente U-2 si verificò il primo maggio 1960, durante la presidenza di Eisenhower e la premiership di Khrushchev, quando un velivolo U-2 degli Stati Uniti fu abbattuto mentre sorvolava lo spazio aereo sovietico durante una missione. Il pilota Francis Gary Powers, illeso, fu catturato dal governo sovietico e accusato di spionaggio.

Tom Hanks presterà il volto a James B. Donowan, l’avvocato incaricato di condurre i negoziati per il rilascio del pilota, restando coinvolto in uno degli episodi di maggior attrito diplomatico tra i due Paesi. Tra gli altri celebri nomi dello star system cinematografico che hanno preso parte all’atteso film spiccano quelli di Mark Rylance nel ruolo di co-protagonista, Amy Ryan e Alan Alda.