Gli anni Sessanta del jazz in un nuovo libro di Jim Marshall

14 settembre 2016

John Coltrane e Wes Montgomery al Monterey Jazz Festival del 1961, photo by Jim Marshall

È appena uscito un libro fotografico, pubblicato da Reel Art Press, che porta la firma dell’americano Jim Marshall. Il fotografo ha immortalato con la sua Leica, tra gli anni Sessanta e Settanta, tutti i più grandi musicisti della scena musicale rock, folk, blues e jazz; dai Rolling Stones a Jimi Hendrix, dagli Who a Woodstock fino a Johnny Cash e ai Beatles.

Jazz Festivals è il primo di una serie di volumi tratti dall’archivio del fotografo, che si concentra sul lavoro svolto da Marshall per documentare i festival jazz di Newport (Rhode Island), e Monterey (California) tra il 1960 e il 1966: una serie incredibile di luminari della musica, immortalati al fianco di star del palcoscenico e dello schermo: Miles Davis e Dizzy Gillespie figurano accanto a immagini inedite di Nina Simone, Duke Ellington, Thelonious Monk e John Coltrane – che Marshall aveva conosciuto in un incontro casuale nel 1960. “Mi aveva chiesto indicazioni per un club […] Gli ho risposto che l’avrei portato lì se mi avesse permesso di fotografarlo”, ha raccontato il fotografo in un’intervista del 2004, svelando così la chiave intima e familiare dei suoi scatti tanto unici.

[Immagine in apertura: John Coltrane e Wes Montgomery al Monterey Jazz Festival del 1961, photo by Jim Marshall]