Fotografie e sport. Giorgio Armani curatore a Milano

25 settembre 2016


Non solo moda, per uno dei più famosi couturier italiani. Pochi giorni fa Giorgio Armani, nell’ambito della fashion week milanese, ha inaugurato la mostra Emotions of the Athletic Body, curata dallo stilista in persona negli spazi del suo Armani Silos di via Bergognone, il centro polifunzionale aperto un anno fa.

Sino al 27 novembre, la rassegna offrirà al pubblico una selezione di scatti fotografici incentrati sullo sport, con protagonisti gli atleti che dal 1985 a oggi hanno posato per le campagne promozionali del brand Armani e anche per i magazine AthleteFacce da Sport ed Emporio Armani.

Aldo Fallai, Howard Schatz, Mert Alas e Marcus Piggott, Serge Guerand, Cliff Watts e Tom Munro sono solo alcuni degli autori che hanno immortalato vere e proprie icone sportive come Serena Williams, David Beckham, Francesco Totti, Javier Zanetti e Kakà. Il legame tra Giorgio Armani e lo sport è tutt’altro che passeggero: dal 2008 è proprietario dell’Olimpia Basket Milano, oltre ad aver disegnato le divise della nazionale di calcio inglese e del Chelsea, e anche quelle degli italiani alle Olimpiadi di Rio 2016.

C’è spazio anche per un’utilissima iniziativa benefica. L’incasso della biglietteria è infatti devoluto all’organizzazione degli Special Olympics – il programma internazionale di allenamento e competizioni riservate a persone con disabilità intellettiva – di cui fa parte anche l’atleta Adrien Proust, convocato ai prossimi Giochi Mondiali Invernali in Austria nella categoria della corsa con le racchette da neve, presente all’opening della mostra.

[Immagine in apertura: photo Alberto-Zanetti]