L’arte del Sumo va in mostra a Venezia

12 maggio 2017


Si intitola Kokodé Kamigami, letteralmente “Qui si incarnano gli dei”, la rassegna allestita fino al 16 luglio a Venezia, negli ambienti di Palazzo Morosini. Attraverso la fotografia e la pittura, la mostra racconta un’arte marziale caratterizzata da una forte spiritualità: il Sumo.

Con un totale di 33 opere, l’incisore giapponese di ukiyo-e Daimon Kinoshita e il fotografo francese Philippe Marinig illustrano, in un vero e proprio dialogo fra due pratiche creative diverse, il senso di forza, intelligenza e accettazione di sé che contraddistingue i lottatori di sumo.

Entrambi interessati al medesimo tema, i due artisti raccontano le origini di questa antica lotta – sport nazionale del Giappone – ritraendo i suoi protagonisti durante la quotidianità dell’allenamento e mettendo in luce la componente spirituale che la accompagna.