Nuovo album per Neil Young, ad appena un mese dall’ultimo

5 novembre 2017

Neil Young - foto Andrea Barsanti

Ad appena un mese di distanza dalla pubblicazione di Hitchhiker – un nuovo album di canzoni acustiche, registrate in realtà nel 1976 – il musicista canadese Neil Young torna di nuovo sulle scene con un altro disco, questa volta totalmente inedito.
Realizzato con i Promise of the Real, già presenti nei due album rispettivamente del 2015, The Monsanto Years, e del 2016, Earth, il disco intitolato The Visitor uscirà il prossimo primo dicembre.

Ad anticipare il nuovo lavoro, oltre all’annuncio della tracklist completa, anche il singolo inedito Already Great, in netta polemica con lo slogan della campagna presidenziale del 2016 Make America Great Again di Donald Trump, al quale Neil Young aveva negato l’uso del suo brano Rockin’ in the Free World.
Sei già grande / tu sei la terra promessa / tu sei la mano caritatevole“, recitano alcuni versi della canzone. La traccia finisce con un canto ripetuto – “Le strade di chi? Le nostre strade!” – tratto da un grido popolare comparso in proteste recenti che hanno attraversato gli Stati Uniti.

Oltre al nuovo singolo Already Great, tra le dieci tracce di The Visitor figurano anche il patriottico Children of Destiny, che la leggenda del rock ha registrato a Hollywood presso i famosi Capitol Studios, in collaborazione con i Promise of the Real – guidati dal figlio di Willie Nelson Lukas – e un’orchestra composta da 56 membri.